ALEX MUSAICO (IRON GULL)

·         Fondatore & Presidente presso Acropole Flag Man, Artista..formatore spettacoli acropole e acrobatici presso Training e supervisore presso Palestra Training

·         Biografia

Artista ,
Alex Musaico nasce a Milano il 30.12.1973.
Si diploma all’ISEF nel 2002; istruttore aerobica, spinning, acquagym, nuoto, kick boxing ed ex agonista di ginnastica artistica, trainer supervisore di Acropole flag man in FIDP,S che certifica la nuova disciplina, insieme all’ A C E S  / CONI  conferendo il ruolo di tecnico di formazione delegato Italia.
Dall’esigenza di ricerca di una disciplina sportiva in grado di esprimere il movimento nella sua totalità, Alex trae ispirazione per creare la ”ACROPOLE FLAG MAN”, in cui vengono utilizzati elementi di ginnastica artistica, corpo libero, danza e arti marziali.
L’ACROPOLE FLAG MAN è una specialità sportiva che consiste nell’eseguire prese di forza e di slancio su una pertica; il corpo viene retto dal sinergismo di tutti i distretti muscolari che lavorano in estrema isometria , c’è la componente della lateralità del corpo che lavora in due differenti modi contemporaneamente(trazione e spinta) compiendo evoluzioni nel vuoto fantasiose e creative.
Per giungere a questi risultati, Alex ha unito molteplici discipline sportive giungendo ad affinare una serie di movimenti complessi acrobatici, eseguiti con rispettosa propedeutica, danzando al “ritmo del cuore” e della forte passione .
Dal 2008 ha costruito una palestra, un vero centro di allenamento per molteplici discipline e gestisce con assiduità i vari settori sportivi del (TRAINING) a Trani
Nel 2010 ha partecipato a “Italia’s got talent” nelle vesti di “flag man”.
Ha avviato e allenato Stefano Scarpa, vincitore di “Italia’s got talent” nel 2012.
HA avviato e allenato Edmond Gyuska , vincitore di “Albania Talent nel 2014
Ha avviato Domenico Vaccaro, vincitore finalista di Belgio got Talent 2015
Ha avviato Francesco Piccinni ed Enzo De Feudis a Tu Si Que Vales 2015
Ultimamente si dedica a tempo pieno all’insegnamento della metodica della ”ACROPOLE FLAG MAN”; un impegno costante e tenace
Svolge attività come ospite di eventi sportivi ed istituzionali, inaugurazioni di noti eventi come il Milan sport trophy 2012 del 1 e 2 dicembre, , palestre, performer in cerimonie di beneficenza d’importanza sociale e salute, stage per istruttori ed istruttrici di pole dance e fitness,artista e in spettacoli teatrali , concorsi nazionali di danza e giudice in molteplici campionati del settore.
Presente all’evento organizzato da Umberto Veronesi per il Progresso delle Scienze e ricerche contro il Cancro,in stima della scuola specialistica pole Milano Crampe Marion e Arbia Krystel
Per l’Italia” forza della mente per combattere la malattia” insieme ad artisti eccezionali di altre 18 nazioni -14 Marzo 2013 teatro Litta-Milano

AcropoleFlagMan:
La materia da studiare non è il movimento, ma l’uomo che lo compie, pertanto lo studio biomeccanico della materia sportiva non è solo la trasposizione e la somma aritmetica degli elementi geometrici e fisici che caratterizzano e determinano la motricità, ma ne rappresenta sempre più l’analisi e la sintesi di un complesso fenomeno in cui l’ultimo stadio del conosciuto non è, per il momento ancora ipotizzabile.
È compito di tutti andare oltre per il progresso di questo sport (progresso che non è legato solo al risultato agonistico ma alla ricchezza culturale che lo circonda e lo accompagna nella sua crescita) .
Il senso acrobatico cosi sviluppato in questo sport innovativo è senza dubbio una forma di movimento che viene vissuta in maniera impressiva, quindi guidata da impressioni soggettive e personali.
È appunto l’aspetto estetico e creativo uno degli elementi più caratteristici e significativi dello sport in questione.
La rappresentazione del gesto qui viene intesa come ricerca di bellezza esecutiva e di compostezza in tutti gli atteggiamenti.
Lo stile , il ritmo e l’armonia in questa attività hanno un accezione ben precisa:lo stile può essere visto sotto 2 aspetti diversi, il 1° relativo alla correttezza formale dell’esercizio ginnastico, all’atteggiamento che l’atleta deve assumere nell’eseguire le posizioni alla sbarra verticale, quindi tale forma di stile appartiene a quel tipo di lavoro che mira all’eleganza dell’individuo nella sua totalità e nella sua particolarità esecutiva.
Il 2° aspetto dello stile riguarda invece la dote di abilità con la quale viene eseguito un gesto motorio.
Questa dote comprende l’energia, il ritmo,la precisione, la celerità, e dunque esprime tutta la plasticità dinamica motoria che è il rapporto intimo e non misurabile tra forma, massa,e movimento, tra estetica ed efficienza.
Riassumendo la sintesi della correttezza somatica con la sensibilità e l’abilità man si chiama stile come nella ginnastica.
L’armonia si riferisce ad un concetto estetico e sintetizza la giusta proporzione tra le parti che compongono una determinata unità, ossia rappresenta l’accordo tra elementi di diversa natura che concorrono alla costruzione gradevole ed esteticamente valida di un’unica entità.
Il ritmo (concetto di suddivisione del tempo) è un rapporto dinamico in relazione con la struttura variabile dell’ordine, del tono della durata e della successione degli eventi.

L’attività all’attrezzo(sbarra verticale perpendicolare al suolo) si basa su di un vissuto che comprenda esperienze molteplici in maniera da poter utilizzare un ricchissimo bagaglio di eventi.
Ogni forma esecutiva dovrebbe nascere in forma naturale, scaturendo da esecuzioni apprese senza alcun elemento forzatamente analitico.
Il movimento deve mirare all’azione essenziale senza le penalizazioni dello studio assillante dei vari elementi che compongono il gesto.
Il senso del “tutto” suggerito dalla pedagogia moderna vuole che ogni apprendimento sia inizialmente affrontato nella sua interezza e nella sua Globalità.
L’uomo di oggi è recettore di un enorme quantità di messaggi, e li può assorbire a patto che questi gli vengano proposti in maniera lineare e totale.
Perché la preparazione possa avere Efficacia, deve essere particolarmente intensa, dato che l’intensità degli stimoli influisce in maniera determinante sugli apprendimenti e sviluppi delle capacità e abilità motorie.

Occorre una preparazione fisica graduale, progressiva e particolarmente specifica sulla quale bisogna insistere (compito dell’educatore, formatore istruttore) senza anticipare i tempi sottoponendo l’allievo a sforzi fisici superiori alle sue forze.

La figura dell’insegnante se cosi facesse, commetterebbe un enorme errore di superficialità in quanto dimostrerebbe di non aver captato l’intima struttura
Psico - Fisiologica del giovane portandolo irrimediabilmente all’insuccesso nella sua prestazione allenante.
L’insegnante formatore, non deve mai dimenticare di trattare con una materia vivente, in continua evoluzione, dotata di cariche energetiche adatte al suo stato di evoluzione.
Bisogna quindi necessariamente conoscere bene l’essere umano che si ha di fronte (è necessario essere educatori dell’etica sportiva e dopo tecnici di “ Acropole Flag Man ”
Ufficialmente federale dal 28 aprile 2012, si avviamo i corsi di formazione della disciplina
Sottoscrivo da tecnico delegato Italia per la formazione teorico/didattica e pratica della disciplina le seguenti informazioni per gli interessati in Italia
Sede sportiva TRAINING
Via Avvocato Francesco De Bartolo, 5, 76125 Trani (BT) ,Italia

La struttura del piano formativo degli istruttori di Acropole Flag Man si basa sui seguenti livelli:

°Istructor Flag 1
°Istructor Flag 2
°Trainer Motivazionale Flag
°Trainer Istructor flag che conferisce le competenze di ciascun livello

 

A BREVE NELE MIGLIORI PALESTRE E CENTRI SPORTIVI D’ITALIA. 

                                                                  Alex Musaico

 

Booking Mobile  +39 328 53 77 623


Loris Spinsante

Pianista/Compositore

Booking Mobile  +39 328 53 77 623


Yulia Tsurikova

Esclusiva per la Svizzera e l'Italia

Booking Mobile +41 76 525 84 20   Cell. +39 328 53 77 623